RIABILITAZIONE ORTOPEDICA

La Riabilitazione ortopedica è rivolta ai pazienti con:

  • - Patologie degenerative sub-acute e croniche scheletro-articolari (poliartrosi, spondilodiscoartrosi, coxartrosi, gonartrosi, periartrite scapolo omerale)
  • - Patologie tendino-muscolo-scheletriche post-traumatiche (fratture, lesioni legamentose e tendinee, meniscopatie, danni muscolari)
  • - Deficit funzionali, esito di trattamento chirurgico di patologie dell’apparato locomotore (artroprotesi, endoprotesi, ricostruzione dei legamenti, fissatori esterni, apparecchi gessati
Il problema clinico sollevato da ogni paziante colpito da un’affezione dell’apparato locomotore sarà sempre concentrato su due punti fondamentali: ristabilire il funzionamento e il coordinamento delle unità dinamiche.
Per raggiungere questo scopo bisogna agire in accordo con i seguenti postulati fin dall’inizio della riabilitazione del paziente:
  • - Soppressione del dolore
  • - Recupero della massima mobilità articolare
  • - Ottenimento di una circolazione accettabile
  • - Recupero del massimo della potenza muscolare
  • - Terapia eziologia delle malattie sistematiche evolutive
  • - Recupero funzionale delle sinergie di coordinazione delle unità dinamiche