LASERTERAPIA

laserterapia

L’efficacia terapeutica del laser è funzione della sua lunghezza d’onda e del tipo di tessuto trattato. L’applicazione della radiazione laser determina una vasodilatazione capillare e precapillare con aumento del drenaggio del liquido interstiziale della zona trattata. Si ha poi una stimolazione della proliferazione dei fibroblasti ed un precoce incremento nelle produzione di collagene nelle ferite. Ne deriva l’nterruzione della triade contrattura-edema-dolore con evidente riscontro anche a livello sintomatologico. Vi è inoltre un aumento del flusso ematico con conseguente azione antiflogistica, antiedemigena e stimolante per il metabolismo cellulare. Gli effetti del laser si possono quindi riassumere nel seguente modo: antalgico, antiflogistico, antidemigeo rigenerativo, cicatrizzante e potenziante l’azione farmacologia. Esistono diversi tipi di laser come: (il laser I.R. , Nd-YAG, CO2….)con differenti indicazioni terapeutiche:

Indicazioni

Forme dolorose di varia natura sia reumatica che degenerativa; Patologie flogistiche a carico di tendini e tessuti molli (tendiniti, borsiti…)e patologie inserzionali; Contratture muscolari e postumi di traumi(ematomi, contusioni,contusioni, edemi…) Coadiuvante nel trattamento di ulcere e piaghe da decupito; nelle forme cicatriziali e nel trattamento dell’edema.

Controindicazioni

Gravidanza, aree di emorragia, epilessia, neoplasie…