IPERTERMIA

Il calore è un principio terapeutico che trova indicazione in numerose patologie dell'apparato muscolo scheletrico; la somministrazione di calore mediante ipertermia avviene in maniera più rigorosa ed efficace in quanto consentito da tutte le metodiche tradizionali; il campo di applicazione spazia dalla traumatologia sportiva alle patologie degenerative articolari. Le apparecchiature per ipertermia utilizzano due sorgenti di calore: una per riscaldare tessuti profondi (sorgente endogena elettromagnetica), l'altra per raffreddare gli strati cutanei (sorgente esogena ad acqua circolante).

Con l'ipertermia è dunque possibile riscaldare in profondità mantenendo i tessuti esterni ad una temperatura controllata, superando così i limiti dei sistemi tradizionali.

In particolare l'ipertermia è stata utilizzata con successo nella cura di:
- Tendiniti, peritendiniti, tenosinoviti, tendinopatie inserzionali, tendinosi
- Contratture, contusioni, elongazioni, lesioni 1° e 2° grado, miositi, ematomi
- Distorsioni, gonartrosi, coxartrosi, cervicoartrosi, lombartrosi, rizoartrosi
- Borsiti, fasciti, neuromi, tunnel carpale e tarsale.

ipertermia