ENDOTERMIA

La termoterapia sfrutta l’applicazione terapeutica del calore i cui effetti sono:
  • - Vasocostrizione iniziale
  • - Vasodilatazione costante
  • - Sudorazione
  • - Aumento velocità circolatoria
  • - Accelerazione ritmo cardiaco e ritmo respiratorio
E come conseguenza si avrà:
  • - Rilassamento neuro-muscolare
  • - Azione algo sedativa
  • - Stimolazione metabolismo tissutale
A seconda se il calore viene somministrato con mezzi che erogano calore direttamente, oppure con apparecchiature che provocano un aumento di temperatura in profondità, si hanno due aspetti della termoterapia: T.esogena e T.indogena.

T.ESOGENA:
il calore è fornito al corpo dall’esterno (es. infrarossi) ed è particolarmente indicato nelle forme altiche di genesi varia ( come fibrosità, mialgie reumatiche e post-reumatiche…) e nei disturbi circolatori periferici.

T.ENDOGENA:
Viene sfruttato l’effetto joule, per il quale l’energia elettromagnetica attraversando un corpo genera energia termica. Trova particolare indicazione nelle affermazioni dolorose ad impronta prevalentemente degenerativa- distrofica, specie in quelle localizzate alle strutture profonde ( per es: articolazioni).